Gonnella: “Nomina Giovanardi relatore Dl Lorenzin come mettere Dracula all'Avis”

giovanardicarlo“Carlo Giovanardi quale relatore del decreto sulle droghe al Senato della Repubblica è come mettere Dracula all'Avis. Una nomina che è tragica e comica allo stesso tempo”. È questa la prima reazione di Patrizio Gonnella, presidente nazionale di Antigone, alla notizia che l'ex ministro sarà colui che condurrà l'iter legislativo del Senato sul decreto Lorenzin.

“Solo tre mesi fa – prosegue Gonnella – avevamo salutato con gioia e sollievo la decisione della Consulta di abrogare la Fini-Giovanardi, legge figlia di una cultura liberticida e repressiva che solo guasti ha portato al nostro paese in termini di mancata prevenzione e di sovraffollamento delle carceri, considerando che quasi il 40% dei detenuti è privato della libertà per aver violato la legge sulle droghe”.

All'indomani di quella sentenza Antigone, così come le tante realtà che si occupano del tema, auspicava un cambio radicale di rotta nella storia italiana in termini di politiche sulle droghe, guardando anche a percorsi antiproibizionisti avviati in diverse parti del mondo, non per ultimi i casi dell'Uruguay e del Colorado.

Di questi temi l'Associazione parlerà durante la sua Assemblea Nazionale “Droghe. Oltre il proibizionismo” che si terrà nella Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione dell'Università di Bologna il prossimo 17 maggio e a cui parteciperà, tra gli altri, lo stesso Ambasciatore dell'Uruguay in Italia.

“Proprio per i frutti avvelenati della sua legge, nonché per alcune sue esternazioni pubbliche sulla morte di Stefano Cucchi e Federico Aldrovandi, definiti dall’ex Ministro drogati e sempre a sua detta morti per tale loro dipendenza e non per la violenza e le torture a cui furono sottoposti – prosegue il presidente di Antigone – riteniamo deprecabile nonché incomprensibile la scelta di Giovanardi quale relatore della legge di conversione del decreto”.

“Speriamo non sia un ritorno al passato e chiediamo con forza che questa nomina sia rivista il prima possibile, appellandoci al Partito Democratico, a Sinistra Ecologia Libertà e al Movimento 5 Stelle affinché non siano minimamente condizionate dalla sottocultura repressiva che Giovanardi esprime” conclude Patrizio Gonnella.

Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Emergenza coronavirus

Scopri cosa stiamo facendo e come possiamo aiutarti

Pagina Coronavirus

BANNER rapporti precedenti

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione