Passa al Senato decreto legge contro lo sfruttamento della manodopera immigrata, immigrazione.biz, 13/06/07

Passa al Senato decreto legge contro lo sfruttamento della manodopera immigrata

Vengono inasprite le pene contro il caporalato e colpisce chi impiega lavoratori stranieri senza permesso di soggiorno

Colpire lo sfruttamento di manodopera immigrata.
E’ questo l’obiettivo del disegno di legge disegno di legge, in discussione al Senato, ‘Permesso di soggiorno dei lavoratori migranti in condizione di sfruttamento’, che prevede anche l’inasprimento delle pene per chi impiega lavoratori che soggiornano in Italia senza permesso.

Il disegno di legge prevede, tra l’altro, l’esistenza di un rapporto di lavoro clandestino quando la retribuzione è ridotta di oltre un terzo rispetto ai minimi contrattuali previsti dai contratti collettivi di categoria, oltre alla violazione della disciplina dell’orario di lavoro e dei riposi giornalieri e settimanali.

La disciplina sanzionatoria introdotta dal disegno di legge prevede l’inserimento nel Codice penale della reclusione da tre a otto anni e una multa di 9.000 euro per ogni persona reclutata o occupata mediante violenza, minaccia, intimidazione o grave sfruttamento. La pena è aumentata se sono reclutati o sfruttati minori di 16 anni o stranieri irregolarmente presenti sul territorio nazionale.

Può essere disposto il sequestro dei luoghi di lavoro nei quali sia stata accertata l’occupazione illegale di almeno 4 soggetti irregolarmente presenti sul territorio nazionale.

Le sanzioni amministrative pecuniarie previste per le infrazioni che riguardano un rapporto di lavoro clandestino di un lavoratore extracomunitario sono raddoppiate.

leggi il disegno di legge


Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Il carcere visto da dentro

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione