Sportelli unici per l’immigrazione: firmato dal Ministero dell'Interno un protocollo d'intesa per il rafforzamento delle strutture, Ministero dell'Interno, 16/03/07

Sportelli unici per l’immigrazione: firmato dal Ministero dell'Interno un protocollo d'intesa per il rafforzamento delle strutture
Espressa soddisfazione per il raggiungimento dell’accordo dai Sottosegretari Lucidi e Pajno

Dopo le misure che hanno consentito in questi due ultimi mesi una notevole accelerazione nelle pratiche che riguardano gli immigrati, il Ministero dell´Interno ha oggi sottoscritto un accordo per il rafforzamento strutturale degli Sportelli unici per l´immigrazione. Con la firma dei Sottosegretari Marcella Lucidi – delegata alle questioni dell´immigrazione – e Alessandro Pajno – delegato alle questioni del personale civile dell´Amministrazione dell´Interno – e dei rappresentanti sindacali, è stato varato il protocollo d´intesa tra l´Amministrazione dell´Interno e le organizzazione sindacali che, risolvendo un lungo contenzioso, prevede un graduale incremento del personale contrattualizzato che opera presso gli Sportelli unici.

In particolare, si prevede una stabilizzazione dei lavoratori precari (per 650 unità) e un reclutamento straordinario (tramite riqualificazione e reclutamento all´esterno) per altre 600 unità.

A tal fine, l´Amministrazione si impegna anche a porre in essere ogni utile iniziativa per il reperimento di adeguate risorse necessarie all´incremento del Fondo unico di amministrazione del personale dell´Amministrazione civile.

Per quanto riguarda infine l´individuazione dei responsabili degli Sportelli unici per l´immigrazione, l´Amministrazione si è impegnata ad affrontare il problema congiuntamente ai Ministeri competenti, al fine di riesaminare l´intera organizzazione delle strutture.

Soddisfazione per il raggiungimento dell´intesa è stata espressa dai Sottosegretari Lucidi e Pajno e dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali.

Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Il carcere visto da dentro

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione