Ecco il disegno di legge dell' Ulivo, stranierinitalia.it, 20/11/06

Riforma immigrazione
Ecco il disegno di legge dell' Ulivo
Ingressi con sponsor, permessi più lunghi e regolarizzazioni ad personam. Scarica il testo presentato in Senato 

ROMA - Mentre si attende la riforma promessa dal governo, a Palazzo Madama è iniziato l'iter del disegno di legge presentato dai senatori dell'Ulivo per cambiare il testo Unico sull'immigrazione.


Il testo, che porta la data del 5 ottobre, è stato assegnato alla prima commissione il 9 novembre, ma da allora non è ancora iniziata la discussione. Interviene su 4 grandi temi: ingresso, permesso di soggiorno, regolarizzazione e integrazione.

L'iter del decreto flussi annuale viene semplificato e accelerato. Per quanto riguarda i lavoratori subordinati, all'ingresso per chiamata nominativa si affianca quello per ricerca di lavoro, a patto però che ci sia un'istituzione pronta a prestare adeguate garanzie (sponsor) oppure che lo stesso cittadino straniero possa "autosponsorizzarsi" depositando una certa somma prima di entrare in Italia. I lavoratori più qualificati potranno invece entrare al di fuori delle quote.

La durata dei permessi di soggiorno viene estesa fino a due anni se il contratto di lavoro è a tempo determinato, a tre anni se è a tempo indeterminato e raddoppia in caso di rinnovo. Nelle more del rinnovo, così come già prevede la direttiva emanata quest' estate del Viminale, si hanno gli stessi diritti di quando il permesso era ancora valido e chi perde il lavoro ha diritto a un permesso valido un anno (e non 6 mesi) per cercarne un altro.

Il disegno di legge vuole introdurre anche meccanismi di regolarizzazione ad personam. Permessi di soggiorno premiali sono previsti per i clandestini che denunciano i loro sfruttatori o aiutano le autorità a combattere i trafficanti di uomini, e per quelli che compiono atti di straordinaria rilevanza sociale. Regolarizzata anche la posizione di chi è in Italia da almeno 5 anni, ha un lavoro e ha dimostrato una buona integrazione.

Il processo di integrazione viene sostenuto con l'istituzione di Fondo (creato anche grazie ai versamenti di lavoratori e datori di lavoro) che possa finanziare interventi di formazione, istruzione, politiche abitative ecc. Viene inoltre ripristinata e potenziata anche la Commissione per le politiche di integrazione e per la lotta alla discriminazione.
Scarica

Disegno di legge S. 1065. Norme per l' ingresso, l' accesso al lavoro e l' integrazione dei cittadini stranieri. Modifiche al testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286

Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Il carcere visto da dentro

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione