Via libera al decreto flussi bis ma le Prefetture rimangono nel caos, meltingpot.org, 14/10/06

Cosa succederà con la lavorazione delle nuove domande? Nel frattempo l’appello di Melting Pot arriva ai ministri Amato e Ferrero.

Approvato dalla Commissione Affari Costituzionali del Senato il testo del Decreto flussi bis, che autorizza l’assunzione di altri 350mila lavoratori extracomunitari. Prima della pubblicazione in Gazzetta ufficiale serve solo la firma del presidente del Consiglio.

Non ci sarà la consueta e vergognosa corsa per arrivare tra i primi ma le domande accolte saranno quelle presentate entro il 21 luglio 2006. Staremo a vedere se ci sarà una futura redistribuzione delle quote che avanzeranno. Così le assunzioni di lavoratori stranieri “dall’estero”, attraverso le quote 2006, arrivano a 520mila.

Ma che fine hanno fatto le precedenti 170mila domande presentate il 14 marzo?

Gli Sportelli Unici stanno tirando avanti in condizioni critiche: organici sottodimensionati e un’errata organizzazione del lavoro. Nei giorni scorsi impiegati, funzionari e dirigenti del Ministero dell’Interno sono entrati in stato di agitazione, con volantinaggi in tutte le Prefetture.

Un altro punto riguarda la disorganizzazione di Poste italiane s.p.a. che non ha saputo garantire il servizio che gli era stato appaltato.
I sindacati dei lavoratori pubblici denunciano che invece di trasmettere rapidamente le domande e in maniera progressiva, Poste ha riversato con mesi di ritardo e all’improvviso su Prefetture e questure 500mila pratiche, senza alcun ordine.
Gli operatori degli Sportelli rimangono in attesa di risposte che non però non arrivano.

Zappon Milena, Melting Pot

Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Il carcere visto da dentro

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione