Studentessa sospesa: «E' clandestina», Il Manifesto, 3/10/06

Studentessa sospesa: «E' clandestina»
Studentessa modello all'università di Pisa. Sospesa dai corsi perché «in attesa di regolarizzazione». E' la storia di una ragazza di origine marocchina di 21 anni che vive a Lucca, Ymane Chfouka. Da ieri le associazioni lucchesi - dall'Arci, alla Cgil, a Manitese - hanno organizzato uno sciopero della fame per chiedere al governo di regolarizzarla immediatamente e mettere mano al regolamento sui ricongiungimenti famigliari. Salah Chfouka, il padre della ragazza, abita infatti da 18 anni in Italia. Tre anni fa perse il suo permesso per un assurdo giro di «equivoci» (qualcuno li chiama accanimenti..). Da allora vive regolarmente grazie alla figlia minorenne, a cui è stato riconosciuto un permesso di soggiorno. Che però vale per i genitori, e non per la sorella maggiore. E poi, anche lei sta ormai per compiere 18 anni.
Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Il carcere visto da dentro

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione