Aprile 2006

Aprile’06
DALL’EUROPA, DAL MONDO
  •  «Siamo perduti nel deserto» Il Manifesto. «Fate qualcosa per noi. Siamo ancora bloccati in mezzo al deserto!». La voce di Moussa giunge concitata e intermittente attraverso il telefono satellitare. Dietro di lui, si percepiscono le grida dei suoi compagni di sventura, altri 44 immigranti sub-sahariani sospesi da quasi sei mesi tra le sabbie di Bir Lahlou, un avamposto sperduto in mezzo al Sahara Occidentale. Deportati dalla polizia marocchina dopo gli assalti alle recinzioni di Ceuta e Melilla nell'ottobre scorso e abbandonati in un deserto pieno di mine anti-uomo
  • Usa - Un dia sin migrantes meltingpot.org. Quello che sta succedendo negli Stati Uniti in queste ultime settimane è molto importante. Per la prima volta dopo tanto tempo, centinaia di migliaia di persone stanno manifestando per i loro diritti. La marcia degli immigrati Il Manifesto. Un milione di persone contro la nuova legge. Grande corteo a Washington. In mezzo milione hanno sfilato domenica a Dallas, centinaia di migliaia in altre città. E ieri altre manifestazioni in tutto il paese. 1 maggio – Negli Usa si prepara lo sciopero dei migranti meltingpot.org “Un día sin migrantes” Così è stata chiamata la campagna per la giornata del 1 maggio negli Stati Uniti, che coinvolge moltissimi lavoratori e lavoratrici latinos nella costruzione di uno sciopero generale per dimostrare l’importanza e il peso dei migranti nelle attività produttive del paese Usa – Nasce un nuovo movimento che reclama diritti! meltingpot.org. Intervista a Steven Colatrella, professore di Scienze Politiche e Sociologia, AUR.
  • Nei cpt inglesi 2000 piccoli rifugiati Il Manifesto. Difficile pensare che un centro di detenzione sia un luogo adatto ai bambini. Ma anche in Gran Bretagna sembra che questa sia l'unica possibilità che lo stato sa offrire a chi è «colpevole » di voler fuggire da guerre o persecuzioni. Cpt inglesi come canili, Il Manifesto. Gli immigrati in attesa di essere deportati dal governo britannico sono trattati come «pacchi postali» e vengono tenuti in celle che assomigliano a «gabbie per cani». Queste sono le scioccanti conclusioni di un rapporto pubblicato ieri sulle condizioni dei centri di permanenza temporanea inglesi.
  • Spain: Policeman involved in reporting police abuses against migrants statewatch.org A policeman from the Policía Nacional was the co-author of a documentary, "Con su permiso", in which migrant street sellers were interviewed and spoke of abuses that they suffered at the hands of local police officers in the Valencia region
CPT
  • Comitato europeo anti-tortura: abusi nei centri immigrati, Il Tempo. La denuncia al sistema di detenzione italiano arriva dal Rapporto del Comitato Europeo per la prevenzione della Tortura, che condanna anche "i rimpatri forzati di immigrati in Libia" e propone l’istituzione di "organismi indipendenti" di controllo delle carceri. Reso noto su autorizzazione del Governo italiano, il rapporto è il bilancio delle visite fatte alla fine del 2004 da membri del comitato nei Cpt di Agrigento, Caltanissetta, Trapani e Lampedusa [..] I "rimpatri forzati in Libia" mettono gli immigrati "a rischio di tortura e maltrattamenti" ha sostenuto anche il comitato europeo per la prevenzione della tortura. “Si tratta, dunque, di un rapporto che conferma un quadro allarmante della condizione di vita nelle carceri e dello stato dei diritti umani nel nostro paese". Così il presidente dell’Associazione Antigone Patrizio Gonnella. Il Rapporto (in lingua francese) La Risposta del Governo italiano (in lingua inglese)
  • Cpt Ragusa - Ancora una morte nel lager siciliano meltingpot.org. Presentato un esposto presso la Procura della Repubblica di Ragusa al fine di accertare eventuali responsabilità relative al decesso di Christiana Amankwa rinchiusa nel CPT di Ragusa dal 20 luglio fino al 18 settembre; data della sua liberazione. Christiana, di nazionalità liberiana, apparteneva al gruppo di ragazze che si trovavano rinchiuse nel Centro di Permanenza Temporanea di Ragusa nonostante avessero diritto all’ asilo politico.. Dal momento dello sbarco, avvenuto il 18 Luglio a Randello, Christiana non sentiva più e accusava forti dolori all’orecchio: per questo era stato richiesto dal suo legale il ricovero in ospedale, ma per tutto il tempo della sua detenzione, durata sino al 18 settembre, è stata curata con semplici gocce come se si trattasse di una otite
  • CPT Bologna - Le rivolte dei detenuti nel "cpt modello" meltingpot.org. Nuova rivolta nel Cpt di Via Mattei a Bologna. Mentre Misericordia è impegnata a promuovere i propri servizi nel campo della detenzione etnica, la stampa riporta un episodio di violenza ai danni degli agenti delle forze dell'ordine chiamati dagli operatori del Cpt per sedare una protesta. Bologna - Rivolta al Cpt: la verità delle/dei detenute/i meltingpot.org
  • I cpt di Giovanardi a porte chiuse Il Manifesto. Lanciare il sasso e poi nascondere la mano. Prima l'invito ad entrare nei centri di permanenza temporanea, e poi negarne l'accesso. Tutto nasce da una dichiarazione di Daniele Giovanardi, fratello gemello del più illustre ministro per i rapporti col parlamento, che qualche giorno fa aveva spalancato le porte dei suoi cpt di Modena e Bologna ai giornalisti, per costatarne la trasparenza. Centri talmente efficienti e funzionali da essere considerati, sue parole, come «modello emiliano intelligente da esportare». La “Misericordia” e i suoi cpt a 5 stelle. Liberazione
  • Torino: protesta al CPT, Ansa. E' stata una notte movimentata quella appena trascorsa al Cpt di Torino, dove un gruppo di ospiti ha inscenato una protesta culminata nel tentativo di divellere la recinzione
  • «Giudici di pace in difficoltà al Cpt di Gradisca» meltingpot.org
  • Immigrazione: Violante (Ds); Cpt vanno male ma non li chiuderemo, Ansa
DIRITTO DI ASILO
  • Asilo : bilancio dell'UNHCR asgi.it  Ad un anno dall'avvio della nuova procedura italiana in materia d'asilo, così come prevista dalla legge n. 189/2002 - la cosiddetta 'Bossi-Fini' - l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) presenta un primo bilancio.Trattenimento di ampie categorie di richiedenti asilo e la mancata introduzione di un ricorso effettivo-con effetto sospensivo-contro il respingimento in prima istanza di una domanda d'asilo: questi alcuni degli aspetti negativi rilevati UNHCR nel primo bilancio di applicazione delle modifice normative introdotte dalla Legge 189 del 2002. Comunicato stampa UNHCR
·        Il diritto di asilo in Italia: accesso alle procedure e trattamento dei richiedenti asilo, unionedirittiumani.it Rapporto della Federazione internazionale dei diritti dell’uomo (FIDH).
  • Rifugiati in calo metropoli.repubblica.it Il numero di rifugiati nel mondo è il più basso da 25 anni, ma l'intolleranza nei loro confronti è in aumento. E' quanto afferma un rapporto dell'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati (Unhcr), criticando le politiche d'asilo sempre più restrittive e la crescente confusione tra migranti e rifugiati. "Rifugiati vittime di intolleranza e paura" stranierinitalia.it Anche se il numero di rifugiati nel mondo é il più basso da 25 anni, l'intolleranza nei loro confronti è cresciuta, le politiche d'asilo sono sempre più restrittive e si continua a fare confusione tra migranti e rifugiati. A lanciare l'allarme è l'Alto Commissariato dell'Onu per i rifugiati (Unhcr), che ha presentato ieri a Ginevra il rapporto "The State of the World's Refugees".
DOCUMENTI
·        Federazione internazionale dei diritti dell’uomo (FIDH) Il diritto di asilo in Italia: accesso alle procedure e trattamento dei richiedenti asilo, unionedirittiumani.it
DISCRIMINAZIONI
  • Bonus bebè con denuncia, Il Manifesto. Nella provincia di Cuneo sono già 140 i casi segnalati. A Arzignano, epicentro delle concerie vicentine, almeno 48 persone sono state denunciate. Le segnalazioni si moltiplicano giorno per giorno. “Bonus Bebé” , Comunicato Stampa A.S.G.I. asgi.it L’Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione (A.S.G.I.) denuncia la politica discriminatoria nei confronti dei figli di cittadinanza straniera nati in Italia e l’attuale campagna di disinformazione.  Tremonti rivuole il bonus bebè, Il Manifesto. Il Tesoro pretende dagli immigrati i soldi del beneficio per i neonati «Intervenga Prodi» chiedono associazioni e sindacati. Mentre l'Inca-Cgil ha dato mandato ai propri legali : «Norma incostituzionale»
  • Italia e rom. Condanna del Consiglio d'Europa Il Manifesto
  • Abdel dimenticato troppo in fretta. Rumesh e i proiettili accidentali Liberazione. Forse Rumesh Rajgama Achrige ce la farà a sconfiggere la morte. Non ce la fece invece Abdel Khalek Nakab due mesi fa. Apparentemente Abdel e Rumesh raccontano due storie diverse. Il primo aveva 37 anni, cittadino marocchino, ed era stato ucciso il 27 febbraio scorso da un colpo di arma da fuoco esploso da un vigilante privato in via Cavezzali, a Milano. Il secondo, comasco originario dello Sri Lanka, ha 19 anni ed è stato colpito alla testa il 29 marzo dal proiettile di un vigile urbano nelle strade di Como.
  • Bologna, clandestino pestato da una banda di naziskin, Il Manifesto
  • Caserta - «Violenza sugli immigrati» l'Arci accusa i vigili urbani, meltingpot.org
  • Il soggiorno costa 70 euro, Il Manifesto. Se ne parla già come l'ultimo colpo di coda dei funzionari del Viminale prima del cambio di governo: garantire a Poste italiane l'esclusività nel campo del rinnovo dei permessi di soggiorno, azzerando tutte le buone pratiche messe in piedi negli ultimi anni da decine di Comuni italiani.
DIRITTI
ESPUSIONI DI MASSA
Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Il carcere visto da dentro

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione