170.000 posti per gli immigrati. La nostra guida al decreto flussi, Metropoli, 30/11/07

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il documento
Via alle domande, ma solo via internet

170.000 posti per gli immigrati. La nostra guida al decreto flussi

di VLADIMIRO POLCHI

Parte il conto alla rovescia. Per chi vuole assumere un lavoratore extracomunitario scatta finalmente la corsa alle quote. Il decreto flussi 2007 è stato pubblicato oggi in Gazzetta ufficiale: 170mila gli immigrati ammessi in Italia, più di un terzo colf e badanti. Cosa fare ora? Nessuna fila alle poste: tutta la procedura è via computer.

Le cinque tappe della procedura on-line:

1) Registrazione: il datore di lavoro può registrarsi a partire dal 1° dicembre sul sito www.interno.it. Basta un indirizzo di posta elettronica valido e funzionante (Cinque i dati da fornire: cognome, nome, indirizzo mail, data di nascita e password di accesso).

2) Richiesta del modulo: il sistema provvede (sulla base della richiesta effettuata) a scaricare il modello elettronico da compilare.

3) Installazione del software: il datore di lavoro deve installare l'apposito software sullo stesso computer da cui invierà la domanda.

4) Compilazione: le domande d'assunzione vanno compilate con tutti i dati personali richiesti.

5) Invio dei moduli: le domande d'assunzione saranno inoltrate cliccando su INVIO al server del ministero; una mail di risposta costituirà la ricevuta.

Quando inviare le domande d'assunzione?

Tre le date chiave per partecipare alla "lotteria" delle assunzioni: 15, 18 e 21 dicembre prossimi. Sono i cosiddetti "clic day".

A partire dalle 8 di mattina del 15 dicembre potranno essere inviate le domande d'assunzione relative ai lavoratori delle nazioni, che hanno sottoscritto specifici accordi di cooperazione in materia migratoria (Albania, Algeria, Bangladesh, Egitto, Filippine, Ghana, Marocco, Moldavia, Nigeria, Pakistan, Senegal, Somalia, Sri Lanka, Tunisia).

A partire dalle 8 di mattina del 18 dicembre potranno essere inoltrate le domande relative ai lavoratori domestici e di assistenza alla persona (colf e badanti), di tutte le altre nazionalità.

A partire dalle 8 di mattina del 21 dicembre scatta il turno per le domande relative a tutti i restanti lavoratori.

Quando arriveranno i primi nulla osta all'assunzione?
Per i due decreti flussi 2006 si è atteso fino a 18 mesi. Ora dal ministero dell'Interno promettono: "La definizione delle istanze avverrà nei tempi previsti dalla norma". Tradotto: entro 40 giorni.

Qualche consiglio
Lo stesso datore di lavoro può inviare un massimo di 5 domande (per altrettanti lavoratori che vuole assumere). Deve installare il programma sul computer da cui poi invierà la domanda d'assunzione. Per avere assistenza si può affidare alle associazioni e patronati (elenco completo su www.interno.it), che hanno firmato il relativo protocollo d'intesa col ministero.

Attenzione però a quegli internet point, che promettono corsie agevolate e a pagamento. Tutta la procedura è infatti gratuita. E ancora: alla fine sarà meglio spedire la domanda in proprio. Vince infatti chi arriva primo e per formare la graduatoria finale conteranno minuti e secondi della spedizione delle pratiche. Meglio dunque affidarsi al proprio computer.
Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Il carcere visto da dentro

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione