Lavoro stagionale, 32mila gli stranieri da assumere, Metropoli, 09/07/07

Lavoro stagionale, 32mila gli stranieri da assumere

I lavoratori immigrati sono una risorsa nel settore del lavoro stagionale.Secondo i dati appena diffusi da Unioncamerele imprese prevedono di assumere 32.010 stranieri nel 2007, a fronte di 227.570 presi stabilmente nel corso dell'anno.Il record tra le regioni italiane che richiedono manodopera fra i migranti va all'Emilia Romagna, con 6.830 richieste, seguita dal Veneto (3.090)

ROMA - Sono 265.200 i lavoratori stagionali che le imprese italiane assumeranno nel corso del 2007. Un numero in diminuzione, seppur lieve, rispetto al 2006, quando le assunzioni previste erano 266.040.
Per le assunzioni stagionali, i datori di lavoro faranno ricorso anche ai lavoratori immigrati: nel 2007, ne prevedono di reclutare 32.010, a fronte di 227.570 stranieri presi stabilmente nel corso dell'anno.
In questo caso, il record tra le regioni italiane spetta all'Emilia Romagna, con 6.830 assunzioni di immigrati stagionali previste nel 2007.
E il secondo posto spetta al Trentino Alto Adige, con 6.350 addetti. Un numero elevato di lavoratori stranieri si stima anche in Veneto, con 3.090, Campania, con 2.910, regione leader su questo fronte tra quelle meridionali, e Lombardia, con 2.740. Seguono Toscana (1.730), Piemonte (1.590), Marche (1.410), Puglia (1.060), Sicilia (1.050).

Il dato scende, invece, sotto i mille immigrati stagionali previsti nelle imprese di Lazio (850), Abruzzo (590), Liguria (480), Sardegna (360), Calabria (290), Umbria (270), Friuli Venezia Giulia (170). Agli ultimi posti della classifica degli stagionali, anche in questo caso, la Valle d'Aosta, con 150 assunzioni di stranieri stimate, la Basilicata con 70 e il Molise con appena 30.

Iscriviti alla newsletter
Acconsento al trattamento dei miei dati personali

Il carcere visto da dentro

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione